THE STORY OF ARDBEG DAY…NOTTE SPECIALE A BOLOGNA!

ARDBEG DAY 2016 Kik Bar BolognaOggi vorrei partire dalla definizione di Tempo.

Il tempo: è la dimensione nella quale si concepisce e si misura il trascorrere degli eventi. Esso induce la distinzione tra passato, presente e futuro.

Tempo è un termine molto caro a noi amanti di whisky, noi ci troviamo a nostro agio con termini quale invecchiamento, stagioni, maturazioni, eventi, edizioni speciali… tutto questo è legato indissolubilmente al tempo…

Chi ha tempo non perda tempo sembra dire oggi il mondo … ma dai tempo al tempo dicevano i nonni.

Quanti di voi, ritrovando fotografie del passato o ricordando eventi felici trascorsi, hanno goduto del tempo, immagino tutti… giusto?

Questo è successo a me, circa 10 giorni fa, quando ricevetti la telefonata dell’amico Bruno Benassi, proprietario del Kik Bar “The Whisky House” di Bologna – Embassy Ardbeg.

aaaaa

La telefonata fu questa (frase più frase meno):

Bruno: Ciao Andrea… come va?

Andrea: Ciao Bruno… bene grazie e tu? Allora quando fai la serata Ardbeg Day al Kik Bar?

Bruno: Giovedì 30 Giugno alle ore 20.00 ma quest’anno ho un’idea in testa… vorrei fare una serata diversa

Andrea: Cioè?

Bruno: Diversa! Non mi vorrei fermare all’assaggo del solo Ardbeg Dark Cove ma avevo pensato di invitare amici conosciuti negli anni grazie e per merito del Whisky per una serata speciale… che ne dici?

Andrea: Bello! spiegami meglio, sono curioso!!

Bruno: la mia idea è quella di invitare amici che, nel tempo, come me, si sono legati indissolubilmente al whisky per poter tornare con loro a ripercorrere la storia dell’Ardbeg Day. Vorrei porre in degustazione tutti e 5 le Special Edition Ardbeg dedicate all’Ardbeg Day… dal 2012 al 2016.

Andrea: Wow! Ottima idea!

Bruno: Inoltre, siccome gli imbottigliamenti Ardbeg Day sono sempre un po’ discussi, mi piaceva l’idea di creare nella serata una degustazione alla cieca (blind session) di tutti e 5 i prodotti con proclamazione del whisky con miglior punteggio. Tanto per divertirci… Ciao Andrea, ci sentiamo per i dettagli allora…

aaaaa

Il poter tornare con la mente al 2012, anno del primo Ardbeg Day, ha fatto riaffiorare in me tantissimi ricordi, alla mente le tante conoscenze e le innumerevoli esperienze fatte; una semplice telefonata mi ha dato lo slancio verso quello che sarà… passato, presente e futuro si sono magicamente uniti in un tripudio di belle sensazioni.

Una serata unica e speciale da condividere con persone che hanno goduto, godono e godranno ancora del mondo whisky, che si sono dedicate senza se e senza ma a questo mondo.

In rigoroso ordine alfabetico: Benassi Bruno, Casari Mirco, Cremaschi Stefano, Dolci Giuseppe Gervasio, D’Ambrosio Giorgio, Ferrari Andrea, Fiori Ferdinando (detto Nadi), Mattonetti Francesco, Perrone Pino, Riva Claudio, Terziotti Davide, Zagatti Valentino (detto Rino). Tutte persone, che nel tempo, per un motivo o per l’altro, hanno contribuito a mantenere acceso quel sacro fuoco che ci affascina così tanto quando, anche tu che leggi, provi quando si parla di whisky. 

Sarà quindi per me un piacere ripercorrere e riassaporare tutti gli imbottigliamenti che, nel tempo, hanno accompagnato uno degli eventi più attesi e discussi tra gli appassionati… l’Ardbeg Day.

Tags: ,